A sostegno della straordinaria mobilitazione di associazioni e cittadini, Fondazione Comunitaria Nord Milano ha aperto il Fondo Accoglienza Ucraina Nord Milano, d’intesa con Fondazione Cariplo.

Lavorando in sinergia con le organizzazioni non profit e con gli enti territoriali del Nord Milano, saremo in prima linea, insieme alle nostre comunità nello sviluppo dell’accoglienza e dell’inclusione delle persone in arrivo dall’Ucraina.

Qui le informazioni utili per gli enti che desiderano candidare il proprio progetto al finanziamento con le risorse del fondo straordinario.

REGOLAMENTO

Termine inserimento progetti:
31 maggio 2022 ore 12:00

Fondazione Comunitaria Nord Milano Onlus opera nel contesto delle comunità del NordMilano (ambiti di Bollate, Cinisello B., Rho, Sesto S.G.) come

  • realtà filantropica radicata nel territorio, attiva e attenta al quadro sociale in rapida evoluzione
  • soggetto in grado di fare rete per catalizzare le risorse, le energie e le relazioni utili alla crescita sociale delle comunità locali
  • strumento di incentivo alla cultura del dono per i soggetti che intendono impegnarsi in un processo di sviluppo della comunità di tipo innovativo e generativo

Agisce strategicamente integrando la propria azione all’attività in ambito di welfare e coesione sociale svolta congiuntamente nel territorio da parte degli Enti Pubblici e di Terzo Settore.

Il bando è finalizzato a sostenere progetti di accoglienza di persone in fuga dalla guerra in Ucraina realizzati sul territorio di competenza della Fondazione da soggetti non-profit e/o enti del Terzo Settore, in coordinamento con le istituzioni territoriali nell’attuazione di iniziative di accoglienza e inclusione nelle comunità locali.

La dotazione iniziale del Bando ammonta a € 50.000,00 (cinquantamila/00) messi a disposizione da Fondazione Cariplo e sarà incrementata nella misura in cui perverranno sul Fondo Emergenza Ucraina costituito presso FCNM ulteriori donazioni da parte di qualsiasi soggetto – pubblico o privato – che ne condivida le finalità.

Saranno presi in considerazione progetti promossi da soggetti non-profit operanti nel territorio di competenza della Fondazione aventi le caratteristiche di Enti privati senza scopo di lucro che operano nei settori indicati dall’art. 10 del Decreto Legislativo n. 460 del 4 dicembre 1997, con le limitazioni di cui al comma 2 e successivi, salvo possibili ampliamenti di settori di intervento previsti dall’entrata in vigore del Decreto Legislativo n. 117 del 2017 “Codice del Terzo Settore” in attuazione della delega della riforma del Terzo Settore contenuta nella Legge n. 106 del 6 giugno 2016 n. 106.

Potranno perciò partecipare al Bando anche le Parrocchie e gli Enti Religiosi operanti nel territorio.

L’assenza dello scopo di lucro deve risultare dalla presenza, nello statuto, di clausole che:

  1. vietino la distribuzione, diretta e indiretta, di utili, avanzi di gestione, fondi e riserve in favore di amministratori, soci, partecipanti, lavoratori o collaboratori;
  2. dispongano la destinazione di utili e avanzi di gestione allo svolgimento dell’attività statutaria o all’incremento del patrimonio;
  3. prevedano l’obbligo di destinazione dell’eventuale attivo risultante dalla liquidazione a fini di pubblica utilità o ad altre organizzazioni prive di scopo di lucro.

Sono in ogni caso ammissibili al contributo:

  1. le organizzazioni iscritte: al registro delle Onlus, ai registri delle associazioni di promozione sociale; ai registri regionali delle organizzazioni di volontariato o all’albo nazionale delle ONG; le Organizzazioni di Volontariato e le Associazioni di Promozione sociale costituitesi dal 3 agosto 2017 devono essere in regola con le previsioni del Codice del Terzo Settore;
  2. le cooperative sociali e le imprese sociali iscritte all’apposita sezione del registro delle imprese.

In caso di progetti realizzati da reti di organizzazioni si richiede l’individuazione di un soggetto capofila. Tutti gli enti partner con costi intestati dovranno avere le caratteristiche di ammissibilità previste dal fondo.

Gli enti beneficiari del contributo devono essere costituiti almeno 12 mesi prima della pubblicazione del bando.

I progetti dovranno essere realizzati nei seguenti Comuni:

  • Bresso, Cinisello Balsamo, Cologno Monzese, Cormano, Cusano Milanino, Paderno Dugnano, Sesto San Giovanni;
  • Arese, Baranzate, Bollate, Cesate, Garbagnate Milanese, Novate Milanese, Senago, Solaro;
  • Cornaredo, Lainate, Rho, Pero, Pogliano Milanese, Pregnana Milanese, Settimo Milanese, Vanzago.

Gli Enti Pubblici non sono ammessi al contributo, tuttavia l’adesione degli stessi ai progetti in qualità di coordinatori territoriali sarà valutato come elemento preferenziale. Saranno altresì valutate in modo positivo eventuali altre adesioni a sostegno del progetto candidato, da parte di enti privati non-profit o for-profit, esplicitate da apposite lettere intenti, soprattutto qualora quantifichino le modalità di contributo economico o collaborazioni di altra natura.

La Fondazione potrà finanziare il progetto fino all’80% del suo costo con un contributo massimo di 10.000 euro sia per i progetti presentati da singolo ente sia per i progetti presentati da una rete di almeno tre soggetti.

Potranno essere riconosciute spese con decorrenza successiva al 24/02/2022.

Le spese per le quali si richiede il contributo non dovranno essere coperte da fondi stanziati con provvedimenti ministeriali, regionali e/o comunali.

I contributi verranno assegnati fino ad esaurimento delle risorse disponibili.

Le domande dovranno essere presentate in modalità telematica con inserimento on line delle richieste di partecipazione, tramite accesso all’Area Riservata del sito di Fondazione Comunitaria Nord Milano Onlus (www.fondazionenordmilano.org/frontend/Rol/), compilazione del form e presentazione dei documenti necessari con caricamento online come da percorso guidato per la compilazione telematica.

L’invio telematico del progetto dovrà essere effettuato, previa richiesta di accreditamento* all’area riservata, entro e non oltre il 31 maggio 2022 (invio telematico entro le ore 12).

*L’accreditamento dovrà essere effettuato da tutti gli Enti interessati ad inviare una richiesta di contributo, le registrazioni all’area riservata effettuate fino al 2019 NON sono più valide. Sono altresì valide le richieste di accreditamento effettuate a partire dal 2020. In caso di progetti in rete, dovrà essere il capofila a richiedere l’accreditamento e compilare la pratica.

Il contributo della Fondazione sarà erogato:

  • in unica soluzione a conclusione del progetto attraverso la presentazione di giustificativi di spesa opportunamente quietanzati, pari all’importo del contributo stanziato sul progetto presentato;
  • in due tranche nel caso in cui l’Ente richiedesse un anticipo del contributo, pari alle spese sostenute al momento della richiesta dell’acconto – su stato avanzamento lavori – sempre attraverso la presentazione di giustificativi di spesa opportunamente quietanzati.

Sarà facoltà della Fondazione valutare l’erogazione di un anticipazione sul contributo deliberato.

Le modalità di rendicontazione sono rilevabili sul sito www.fondazionenordmilano.org  

La rendicontazione dovrà essere accompagnata da una breve relazione sullo svolgimento del progetto e sugli obiettivi raggiunti.

Le prestazioni dei volontari e le prestazioni a costo agevolato rispetto alle consuetudini di mercato, pur costituendo un elemento rilevante in sede di valutazione del progetto, non potranno rientrare nella documentazione fiscalmente valida da presentare per l’ottenimento del contributo stanziato.

Il Consiglio di Amministrazione della Fondazione ha la facoltà di ridurre l’importo del contributo richiesto. In questo caso il richiedente potrà rimodulare il costo del progetto con le modalità comunicate dalla Fondazione, che si riserva pertanto di accettare la diversa rimodulazione proposta dall’Organizzazione o di annullare il contributo.

L’arbitraria modifica del progetto e/o l’arbitraria riduzione del costo complessivo esposto potranno causare in fase di rendicontazione la revoca del contributo deliberato.

Ai sensi della Legge n. 2 del 28 gennaio 2009 è fatto divieto alle Organizzazioni beneficiarie del contributo di riversarlo a loro volta a favore di altri Enti.

La richiesta sarà ammessa SOLO se corredata dai seguenti documenti:

  • breve descrizione del progetto (max 2 pagine);
  • piano finanziario dettagliato (da scaricare nella sezione dedicata del portale ROL);
  • eventuale documentazione che attesti l’accordo degli altri Enti coinvolti (accordo di partenariato non economico, convenzioni, lettere di adesione al progetto);
  • eventuali integrazioni e/o altra documentazione relativa al progetto.

La Fondazione valuterà singolarmente ogni richiesta e comunicherà direttamente all’ente l’assegnazione eventuale del contributo. I contributi verranno assegnati fino a esaurimento delle risorse disponibili.

Gli uffici della Fondazione sono a disposizione degli enti beneficiari per un confronto al fine di organizzare al meglio le azioni di comunicazione per la promozione del progetto.

Per comunicazioni: comunicazione@fondazionenordmilano.org.

Il materiale promozionale online e offline relativo alla comunicazione del progetto (es. comunicati stampa, volantini, locandine, post sui social, news su siti web, inviti, brochure, targhe, video, ecc…) dovrà obbligatoriamente riportare il logo della Fondazione accompagnato dalla dicitura “Con il contributo di”.

Il suddetto materiale dovrà essere inviato con 48h di anticipo in anteprima alla Fondazione per procedere alla validazione.

La richiesta logo e le bozze vanno inviate a Jamila Abouri scrivendo all’indirizzo mail: comunicazione@fondazionenordmilano.org.

Il contributo della Fondazione dovrà essere citato anche in occasione di eventi pubblici. Questi dovranno essere comunicati con almeno 1 settimana di anticipo scrivendo a comunicazione@fondazionenordmilano.org.

La comunicazione del progetto sui social media dovrà contenere l’hashtag #AccoglienzaUcrainaNordMilano menzionare i profili della Fondazione:

FACEBOOK – @fondazionecomunitarianordmilanoonlus

INSTAGRAM – @fondazionenordmilano

LINKEDIN – Fondazione Comunitaria Nord Milano

La mancata pubblicizzazione del contributo ricevuto potrebbe comportare la revoca parziale o totale del contributo.

Fondazione Comunitaria Nord Milano Onlus, in qualità di titolare del trattamento ai sensi dell’art. 4 del Regolamento UE 2016/679, informa che i dati personali saranno oggetto di trattamento nel rispetto della normativa Privacy ed in particolare del Regolamento UE 2016/679.

Nella modulistica per la presentazione dei progetti si fornisce il testo completo dell’informativa redatta ai sensi dell’art. 13 del Regolamento UE 2016/679, a cui si rinvia in toto, ove si potranno apprendere tra le altre cose: le finalità, i dati oggetto di trattamento, la base giuridica e i diritti esercitabili dall’interessato.